marketing // editoria // formazione
[ LA QUALITÀ CREATIVA CHE CERCAVI ]

» PROGETTI . e SERVIZI «

ludodidattica, insoliti sospetti, cranio creations


Nel programma dei nostri corsi di social media e marketing per gli istituti professionali includiamo spesso attività di ludodidattica al fine di semplificare l'apprendimento di concetti fondamentali. Così, dopo avervi parlato di Nome in Codice come utile esercizio di sintesi linguistica, oggi proponiamo un altro intrigante titolo Cranio Creations semplice da spiegare, adatto a gruppi numerosi e perfetto per approfondire il concetto di target: INSOLITI SOSPETTI.


Questo gioco investigativo di Paolo Mori è un intelligente collaborativo che riporta alla mente il classico Indovina Chi? della MB. Sul sito dell'editore viene descritto così: Un pericoloso criminale si nasconde dietro apparenze innocue. Per catturarlo dovrete fare affidamento su un testimone tutt’altro che obbiettivo. Sarete d’accordo nel giudicare il carattere, le idee e le abitudini dei sospettati basandovi solo sul loro aspetto? Gioco investigativo sui pregiudizi, adatto a tutti.

In sintesi i giocatori, nelle vesti di investigatori, dovranno interrogare un confuso testimone per rintracciare il colpevole di un reato all'interno di una rosa di 12 sospettati. 
Il teste però non è in grado di riconoscere il colpevole, ma ne ricorda le abitudini. I giocatori dovranno quindi sottoporgli una serie di domande a cui lui dovrà rispondere con un sì o con un no per escludere via via gli innocenti entro 12 turni.

Trattandosi di un gioco che investe il tema dei pregiudizi, potrebbe apparire inappropriato per un pubblico in età scolare, ma dopo alcune partite (in particolare se i gruppi classe sono numerosi) emerge immediatamente il valore pedagogico della varietà culturale, perché pone i giocatori di fronte all'evidenza che i propri schemi di valutazione della realtà e delle persone NON sono sempre condivisi da tutti.

Per le finalità di un corso di marketing, è un'attività senz'altro utile a far percepire ai propri studenti come un target definito non condivida necessariamente valori, opinioni o stereotipi. Da un punto di vista umano, abbiamo ravvisato spesso e con piacere la sorpresa dei giocatori più giovani di constatare la propria differenza di opinioni, discutendone spontaneamente in una fase successiva. Dovrebbe bastare questo a farlo inserire nel programma scolastico delle scuole primarie e secondarie!

Insoliti sospetti ha da poco ricevuto un'espansione: intrigo internazionale, che aggiunge nuovi personaggi e nuove domande, alzando il livello dei dettagli "fuorvianti" per aggiungere varietà e divertimento.

LUDODIDATTICA: INSOLITI SOSPETTI




#BREVILETTURE: IL 2° BANDO DI UN CONCORSO INNOVATIVO


Officina Meningi, laboratorio di comunicazione culturale con sede al Talent Garden di Pordenone, al festival Pordenonelegge 2016 ha diffuso un volantino letterario contenente un racconto inedito e gratuito dal respiro di una cartolina con l'obiettivo di promuovere il piacere della lettura: Sherlock Holmes e il cerchio delle streghe, di Edward Ripper

Il progetto, stampato in una tiratura di 10.000 copie e sponsorizzato da Pixartprinting, è stato diffuso nei principali luoghi d'attesa e d'incontro della città di Pordenone e in occasione di festival culturali come il Treviso Comic Book Festival, Le Giornate del Cinema MutoSan Donà FumettoLucca Comics & Games e Gamecom, riscuotendo un notevole interesse da parte della stampa e dei lettori, al punto da convincere i suoi ideatori a indire un concorso rivolto a scrittori esordienti e professionisti per la pubblicazione nelle uscite successive.

La vincitrice della prima edizione del concorso #breviletture è stata Giovanna Lombardo, con Il ritratto di Pinocchio, opera in cui l'autrice ha saputo fondere con ironia il capolavoro di Collodi al Ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde con un testo piacevole, ben ritmato e con un twist finale arguto e metatestuale. Giovanna riceverà uno stencil originale dello street artist Sqon e 50 copie del volantino letterario con il suo racconto (la cui uscita è prevista entro fine marzo 2017).

Adesso tocca a voi...

L'INIZIATIVA

#breviletture è un progetto di Officina Meningi, un laboratorio di comunicazione culturale con sede al Talent Garden di Pordenone, spazio di co-working e incubatore innovativo di startup e microimprese creative.

Il concorso, assolutamente gratuito e aperto a tutti gli scrittori, offre la possibilità di emergere attraverso un format innovativo che propone ai lettori una pausa piacevole e accattivante, diversa da tutte le altre iniziative per l'insieme delle sue caratteristiche distintive:

° LEGGEREZZA: i racconti brevi riempiono un'attesa di pochi minuti e sono comodi da portare con sé;
° TALENTO: gli autori sono selezionati attraverso un contest da una giuria di editor professionisti;
° SFIDA: i testi, per regolamento, devono essere ispirati ai classici della letteratura;
° DIFFUSIONE: i racconti vincitori verranno stampati su #breviletture e distribuiti in 5000 copie, saranno disponibili on-line in versione e-Book e, successivamente, raccolti in una pubblicazione.
° VERSATILITÀ: il progetto prevede più contest nel corso dell'anno, focalizzati su un preciso genere letterario, che cambierà di volta in volta.

IL REGOLAMENTO DEL 2° CONTEST #BREVILETTURE

Art. 1 -  Officina Meningi (www.officinameningi.it) istituisce il 2° concorso di scrittura per racconti brevi #breviletture - Avventura

Art. 2 - Il concorso è aperto a tutti gli scrittori maggiorenni.

Art. 3 - La partecipazione al concorso è assolutamente gratuita.

Art. 4 - I partecipanti potranno presentare massimo 1 (uno) elaborato inedito di loro produzione, scritto in lingua italiana, di lunghezza pari o inferiore a 2500 battute (inclusi spazi e punteggiatura). 

Art. 5 - Il contest scade la mezzanotte di lunedì 31 luglio 2017

Il genere è: l'avventura

Il racconto deve contenere obbligatoriamente dei riferimenti a una o più opere classiche (per classiche s'intendono opere note della letteratura passata, dalla mitologia alla narrativa ottocentesca, non coperte da diritti d'autore).

Art. 6 - Il racconto dovrà pervenire, insieme alla presente liberatoria debitamente compilata, in allegato a un messaggio di posta elettronica all'indirizzo info@officinameningi.it in formato testo (.txt, .rtf, .doc). Il nome del file deve costituire anche il titolo dell’opera. Ai fini della partecipazione farà fede la data di consegna dell’elaborato. I testi pervenuti successivamente alla data di scadenza non potranno essere presi in considerazione.

Art. 7 - Il vincitore, gli aggiornamenti sul concorso, i bandi delle successive edizioni e tutte le novità su #breviletture verranno annunciate esclusivamente sulla pagina facebook www.facebook.com/officinameningi

Art. 8 - Gli autori cedono a Officina Meningi il diritto di pubblicare il racconto partecipante (in caso di vincita o piazzamento) su #breviletture, sul sito Internet del concorso e su un'eventuale Antologia in formato digitale o cartaceo senza aver nulla a pretendere come diritto d’autore. I diritti rimangono comunque di proprietà dei singoli Autori ai quali non verrà richiesto alcun contributo economico.

Art. 9 - Il vincitore, oltre alla pubblicazione in 5000 copie del suo racconto su #breviletture, riceverà all'indirizzo d'iscrizione 50 copie dell'edizione cartacea e uno stencil realizzato con la tecnica del graffito dallo street artist Sqon.

Art. 10 - La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del presente regolamento, senza alcuna condizione o riserva. La mancanza di una sola delle condizioni che regolano la validità dell’iscrizione determina l’automatica esclusione dal concorso letterario.

LIBERATORIA (da compilare e allegare al racconto)

La/Il sottoscritta/o: Nome:__________________________Cognome:_____________________________
Indirizzo:_____________________________________________________________
Telefono: ______________ E-Mail: _______________________________________
Città di Residenza:_____________________________________________________
Autrice/autore del racconto:______________________________________________
pur conservandone la proprietà dei diritti, autorizza Officina Meningi a pubblicare, a titolo gratuito, la suddetta opera all'interno della cartolina letteraria Breviletture, sul sito di Officina Meningi e su eventuali raccolte e/o antologie del concorso. Data : __________
Firma: ______________________________________________
La/Il sottoscritta/o consente inoltre a Officina Meningi di trattare i propri dati personali all'unico scopo di perseguire le finalità concorsuali e informative e dichiara di essere a conoscenza dei diritti riconosciutigli dal D. Lgs. n. 196/2003. Data : ______________
Firma: ______________________________________________



 >> PER DIVENTARE SPONSOR DELL'INIZIATIVA SCRIVETE A INFO@OFFICINAMENINGI.IT 


BREVILETTURE 2: CONCORSO LETTERARIO


Officina Meningi, da dicembre 2014, collabora con la rivista letteraria Leggere:Tutti e con il sito d'informazione fumettistica Lo Spazio Bianco firmando la rubrica 3 - il meglio del fumetto.

Si tratta di un appuntamento mensile dove segnaliamo 3 delle migliori pubblicazioni del settore indicando ogni volta un'opera del presente (in genere una nuova uscita), una del passato (ristampe celebri, ma anche adattamenti letterari e graphic novel storiche) e una del futuro (volumi di prossima uscita oppure graphic novel a tema fantascientifico), descritte in maniera sintetica insieme a un tris di aggettivi sostanziali.

In anteprima rispetto al cartaceo, la rubrica esce puntualmente in anticipo anche sul sito Lo Spazio Bianco, con una grafica pensata per il web.


LEGGERE:TUTTI - RUBRICA DI FUMETTI


Tra le attività proposte durante i nostri corsi dedicati al mondo dei social e del marketing negli istituti professionali abbiamo incluso dei momenti di ludodidattica utilizzando alcuni giochi in scatola con l'intento di semplificare l'apprendimento di concetti fondamentali.

Le meccaniche di Nome in Codice, pluripremiato titolo di Vlaada Chvátil edito in Italia da Cranio Creations, permettono di sperimentare in forma di divertenti ed efficaci attività cognitive alcune pratiche complesse come la definizione del target e la sintesi linguistica.


Per chi non conosce il titolo in oggetto, la presentazione editoriale è sufficientemente esplicativa: le squadre si affrontano per scoprire chi per prima riesce a prendere contatto con tutti i suoi agenti, mascherati dietro i loro nomi in codice. I capi della squadra danno un indizio di una parola che può indicare più parole in gioco. I loro compagni cercano di indovinare le parole al quali il loro capo pensava. Nome in Codice è un gioco stimolante e creativo, in cui ci si diverte a trovare collegamenti tra parole che sembrano non avere niente in comune.

In estrema sintesi, due gruppi di giocatori devono tentare di indovinare le parole corrispondenti al loro colore all'interno di uno schema 5x5 esclusivamente attraverso gli indizi forniti dai loro capisquadra, il cui compito è legare più termini possibili nel singolo turno con una singola parola che ne rappresenti un sinonimo o un concetto di riferimento.

Utilizzare Nome in codice come esercizio didattico ha permesso agli studenti di apprendere in modo rapido, chiaro e intuitivo il concetto di target inteso come un pubblico selezionato (la propria squadra) a cui rivolgere un messaggio sintetico (l'indizio) volto a racchiudere più valori di riferimento (le parole da indovinare) con un obiettivo preciso.

E tutto questo con l'urgenza (ludica) di far giungere il messaggio prima degli avversari, spingendo al limite la propria creatività per collegare idee spesso distanti tra loro, ma presenti e inevitabili (come in una qualsiasi realtà aziendale), in modo coerente, facendo un lavoro non scontato di esclusione delle parole concorrenti o non appartenenti alla propria lista.

Un titolo davvero consigliato, quindi, che apre questa nostra piccola rubrica dedicata ai nostri esperimenti di ludodidattica. Alla prossima!

LUDODIDATTICA: NOME IN CODICE


L'impresa sociale di formazione IAL, all'interno della "Strategia regionale di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente del Friuli Venezia Giulia", ha attivato un importante percorso d'istruzione rivolto ai suoi studenti per l'apprendimento di strumenti professionali nell'ambito delle piattaforme social e sharing.

Officina Meningi, da gennaio 2017, è responsabile di questo modulo formativo di 45 ore attivato in diverse classi dell'istituto di Pordenone con un programma incentrato sui fondamenti del web-marketing. 

L'obiettivo è stimolare negli studenti un approccio creativo e responsabile all'utilizzo di social media e programmi di editing video/grafico, sfruttando le potenzialità dell'open-source, della ludodidattica e le possibilità offerte dalle licenze creative commons.

Particolare attenzione viene riservata anche alla sicurezza dei dati personali, al rispetto della privacy, alla verifica delle informazioni diffuse in rete e all'utilizzo di un linguaggio lessicale e iconografico rispettoso delle differenze contro ogni forma di abuso, razzismo e sessismo. 

CORSI IAL: MARKETING & SOCIAL


Suicidium, l'irriverente party-game firmato dalle star del fumetto umoristico e realizzato in crowdfunding da Officina Meningi con il sostegno del progetto Postepay Crowd, dopo il successo del tour 2016, che ha visto l'esaurimento della prima edizione del gioco e l'uscita di un'espansione a tiratura limitata, ritorna sotto i riflettori del festival d'esordio (Modena Play) sotto il marchio Dal Tenda.

L'editore di Assisi, in occasione della kermesse, produrrà una ristampa del set base (con i dadi inclusi) da immettere nella grande distribuzione e annuncerà un nuovo tour nazionale.

Officina Meningi è orgogliosa di aver stretto quest'accordo che permetterà a Suicidium di essere diffuso nei negozi italiani sotto un'importante etichetta editoriale, confermando la qualità di un progetto tanto discusso dalla stampa quanto apprezzato dal pubblico.

DAL TENDA PUBBLICA SUICIDIUM