marketing // editoria // formazione
[ LA QUALITÀ CREATIVA CHE CERCAVI ]

» PROGETTI . e SERVIZI «


Officina Meningi inaugura la collaborazione con Safarà Editore di Pordenone sulla comunicazione social di un intrigrante thriller straniero: La bella burocrate di Helen Phillips.

"In un edificio privo di  finestre in un remoto quartiere della città di New York, la nuova assunta Josephine immette una serie infinita di numeri in un programma conosciuto solo come Database. Mentre i giorni si inanellano l’uno all'altro insieme alle pile di indecifrabili documenti, Josephine sente nascere dentro di sé un’inquietudine sempre più sottile e penetrante. Dopo l’inspiegabile sparizione di suo marito, in un crescendo vertiginoso Josephine scoprirà che la sua paura, divenuta oramai terrore, era pienamente giustificata."


Tra i migliori romanzi dell’anno del «New York Times», il titolo è stato elogiato senza mezzi termini da Ursula K. Le Guin: "narrata con il tocco lieve di Calvino e il cuore caldo di Saramago, questa piccola fiaba nera è divertente, cupa, spaventosa e bellissima. La adoro"

L'autrice sarà ospite dell'editore friulano durante il Festivaletteratura di Mantova e protagonista di una campagna di comunicazione editoriale cucita su misura ricca di iniziative per lettori e scrittori, nonché di pillole video intriganti ed educative!

RACCONTARE LA BELLA BUROCRATE


L'istituto di formazione IAL, ha attivato l'affascinante progetto TURF sotto l'ideazione e la direzione artistica di Francescopaolo Isidoro, formatore e autore teatrale, fondatore dell'associazione 99mq responsabile di importanti iniziative culturali nel territorio friulano.

TURF è un'attività didattica che unisce elementi di riciclaggio, gioco di ruolo e nozioni di sicurezza nei social media per descrivere un territorio immaginario che non è appartiene a chi lo possiede ma a chi lo vive.

Officina Meningi partecipa all'attività sviluppando il rapporto tra immaginazione e realtà attraverso nozioni di drammaturgia e tecniche di problem – solving.


Sintesi dell'attività di Officina Meningi

Immaginate di percorrere la solita strada di ogni giorno e soffermatevi un attimo a osservare cosa racconta il mondo attorno a voi: un cartellone pubblicitario d'intimo ci suggerisce la sensualità di un attimo rubato a una vacanza tropicale, la scia di una canzone sciolta nell'aria da un'auto in corsa evoca sirene marine e romantici spazi sconfinati, una foto strappata e gettata all'angolo del marciapiede grida la disperazione tenera e adolescente di un amore appena finito.

Il nostro quotidiano si compone di storie, imparare a leggerle senza lasciarsele scivolare addosso è la chiave per renderle proprie, comprendere la società in cui viviamo e decodificare i segnali distintivi di ogni linguaggio, così da poterli riutilizzare in modo creativo nel lavoro e nella vita.

L'obiettivo dell'attività di storytelling è riutilizzare le simbologie, le strutture narrative e gli elementi narrativi sviluppati durante il percorso didattico per riunirli in un universo diegetico coerente. Attraverso una lezione guidata fondata sulle meccaniche essenziali del gioco di ruolo, viene richiesto agli studenti di realizzare una storia utilizzando una corretta semantica narratologica, servendosi delle risorse prestabilite e delle capacità definite dai loro ruoli.

Seguendo le tipiche fasi di sviluppo di un personaggio, dal Mondo Ordinario, alla Chiamata all’Azione, alle Prove da superare, i presenti avranno una chiara percezione della costruzione di un mondo finzionale archetipico in modo agile e intuitivo; un patrimonio che potranno riutilizzare in ogni mestiere per trasmettere emozioni attraverso il loro operato.


Tutto questo a partire dall'utilizzo dei moderni strumenti social, per un loro utilizzo corretto e sicuro, e di un riferimento ragionato a testi fondamentali sull'argomento come la Morfologia della fiaba di Vladimir Propp, Il viaggio dell'eroe di Cristopher Vogler, Writing for comics di Alan Moore e la teoria semiotica narrativa di Algirdas J. Greimas, giusto per citare solo alcuni dei titoli più importanti da cui vengono tratte indicazioni e suggestioni per destrutturare e ricomporre in itinere il processo di composizione delle storie.

Lo schema di riferimento utilizzato per le classi vedrà la risoluzione avventurosa di un problema improvviso generatosi nel mondo finzionale creato dagli studenti attraverso le seguenti fasi:

° Costituzione di un'assemblea cittadina 
[Crisi del mondo ordinario / Chiamata dell'eroe / Istituzione del Mentore]
° Definizione dei ruoli e dei gruppi d'investigazione
[Rifiuto o accettazione della chiamata / prove]
° Ritrovamento degli indizi attraverso una serie di prove (trasmesse al gruppo WhatsApp)
[Varco della prima soglia / alleati e nemici]
° Ritorno all'assemblea per il confronto tra i gruppi
[Avvicinamento alla prova centrale]
° Votazione e adozione della soluzione
[Prova centrale / Risoluzione / Ricompensa]



TURF: LE CITTÀ IMMAGINARIE DELLO IAL


// CORSO DI PROMOZIONE EDITORIALE A PORDENONE

Un seminario intensivo rivolto a chi lavora o desidera lavorare nel settore editoriale dove verranno illustrate con chiarezza le tecniche più utili ed efficaci per...

° Promuovere e vendere un libro, un fumetto, un gioco in scatola o un evento culturale.
° Lanciare la propria opera in crowdfunding o nel mercato indipendente.
° Presentare un progetto editoriale nel mercato italiano e internazionale.
° Individuare il proprio target di lettori e acquirenti tramite i social network.

DOVE: Talent Garden Pordenone [P.tta A. Furlan, 4 - in Corte del Bosco], sede dello studio di comunicazione culturale Officina Meningi.

QUANDO: 6/7 maggio 2017 dalle 10.30 alle 18 (con pausa pranzo)

QUANTO COSTA: 100€ (dispense del corso e coffee break inclusi)

INFO: info@officinameningi.it / 3403163034

PRENOTAZIONI: PRENOTA ADESSO IL TUO BIGLIETTO TRAMITE EVENTBRITE CLICCANDO QUI

A CHI SI RIVOLGE: giornalisti, autori esordienti e professionisti della carta stampata che vogliono apprendere nuove tecniche per raggiungere lettori e acquirenti.

DI COSA PARLEREMO:
° promozione social: analisi dei dati, definizione del target, inserzioni e tecniche di scrittura persuasiva 
° studio di prodotto: dal design di copertina alla scelta della tipografia più conveniente
° la strada dell'autore indipendente: autoproduzione, crowdfunding e finanziamenti
° ufficio stampa, pianificazione e organizzazione di eventi 
° soluzioni web (sito vetrina e blog) semplici ed efficaci
° creazione e gestione di newsletter e agende stampa
° strumenti per l'autopromozione e la vendita diretta 
° mercati editoriali: libri, fumetti e giochi in scatola
° sviluppo e attuazione di un piano di marketing 
° modelli di campagne virali
° modelli di contratto

IL DOCENTE // VALENTINO SERGI


Giornalista, autore multimediale e fondatore dello studio di comunicazione culturale Officina Meningi, nasce a Sacile nel 1985 e inizia la carriera editoriale in parallelo agli studi universitari. In circa 12 anni di esperienza collabora con numerose realtà come Edizioni XII, Edizioni Voilier, Damster, Zona, Perdisa PopNicola Pesce Editore, 001 Edizioni, Comma 22... in veste di autore, curatore di collana, editor, ufficio stampa e/o responsabile marketing. Tra le tappe del suo percorso creativo segnaliamo: 
° il premio speciale Slow Food dell'edizione 2010 del prestigioso concorso per racconti noir Lama & Trama
° L'attività saggistica culminata con Frank Miller - Il cavaliere di Hollywood e I Demoni di Mike Mignola (entrambi editi da NPE nel 2014)
° la selezione al Lucca Project Contest con Storie di fantasmi cinesi,
° Il premio per la grafica d'arte per il volume Inferni - Venezia, la peste e l'uragano (Comma 22, 2014)  
° Il successo di Suicidium, irriverente gioco di carte realizzato in crowdfunding e finanziato dal progetto Postepay Crowd di Poste Italiane a sostegno di iniziative ludiche indipendenti, oggi in distribuzione nazionale con l'editore Dal Tenda. 
° L'apertura dello studio Officina Meningi nel settembre 2016 grazie al sostegno del premio BancaGiovani di Banca Popolare Friuladria e Talent Garden per la migliore iniziativa di marketing nel territorio.
Oggi Valentino alterna al lavoro di consulente editoriale un'intensa attività di formazione in importanti realtà nazionali come Scuola Internazionale di Comics e IAL, nel tempo libero continua a scrivere graphic novel e a progettare giochi in scatola per importanti realtà editoriali italiane ed estere.

CORSO DI PROMOZIONE EDITORIALE

ludodidattica, rory story cube

Giovedì 19 aprile 2017 presso il progetto Giovani di Azzano X inizierà un corso gratuito di scrittura creativa per il web rivolto ai ragazzi e alle ragazze dai 14 anni in su articolato in 5 appuntamenti settimanali.

L'attività, svolta da docenti di Officina Meningi su incarico del comune, si focalizzerà su:
° Le tecniche di scrittura professionale on-line
° I segreti del giornalista digitale
° Testi efficaci per social network e blog
° Premi letterari ed eBook

Oltre alle esercitazioni e alle lezioni frontali, utilizzeremo e combineremo alcuni strumenti di ludodidattica specifici per la narrazione come i Rory's STORY CUBES e Fabula.
ludodidattica, rory story cube

I Rory's story cube sono una serie di successo distribuita in italia da Oliphante che consiste in svariati set di dadi simbolici utilizzabili per comporre semplici storie. Ai giocatori viene semplicemente richiesto di tirare questi piccoli cubi incisi per legarne tra loro gli elementi con un filo narrativo coerente. Si tratta di un esercizio di storytelling divertente e creativo rivolto a grandi e (in particolare) piccini.


Fabula è, invece, una struttura analogica per scrittori basata sul Viaggio dell’Eroe (testo narratologico classico di Christopher Vogler) e rappresenta un utile strumento per analizzare, organizzare e costruire storie attraverso un mazzo di 43 carte che possono essere disposte o applicate su una superficie piana al fine di scrivere la propria narrazione seguendo le tipiche fasi di sviluppo di un personaggio ben costruito, dal Mondo Ordinario, alla Chiamata all’Azione, alle Prove e così via.

Il progetto, sviluppato grazie a un crowdfunding di successo attraverso una startup creata da Matteo di Pascale, già autore di un mazzo di carte per la Creatività, e Andrea Binasco, insegnante ed esperto di narratologia, si presenta come agile e intuitivo, e può rappresentare un valido aiuto anche per professionisti della carta stampata.

L'obiettivo dell'attività ludodidattica è far percepire i vincoli spesso presenti nelle attività di scrittura professionale come una sfida, facendo convergere i due prodotti descritti in precedenza in un esercizio creativo guidato dove, dati alcuni elementi prefissati (i simboli dei dadi), è richiesto ai presenti di realizzare una storia utilizzando una corretta semantica narratologica servendosi delle carte.

LUDODIDATTICA: CORSI DI SCRITTURA


La casa editrice Dal Tenda, porterà a Play - Festival del gioco di Modena (1/2 aprile 2017) la nuova edizione di Suicidium - il gioco tabù, progetto lanciato in crowdfunding a fine 2015 dal nostro studio. Il regolamento e le carte non hanno subito modifiche, a conferma della qualità del gameplay. L'unico cambiamento sostanziale è stato nella confezione, allungata per poter contenere il set di dati.


Siamo orgogliosi di questa collaborazione, giunta al termine della prima edizione autoprodotta del gioco (e dell'espansione), a un anno esatto dall'ingresso nel mercato (ovvero l'edizione 2016 del festival). Vi aspettiamo numerosi presso lo stand A40!



SUICIDIUM A PLAY MODENA


IL RITRATTO DI PINOCCHIO


BREVILETTURE - FIABA /// MARZO 2017
DISTRIBUITO IN 5000 COPIE A PORDENONE E ALL'EVENTO BOOKPRIDE



Stava nascosto in cantina ma Pinocchio sapeva che era lì e tanto bastava a levargli il sonno. Quando la Fata veniva a fargli visita doveva precipitarsi a prenderlo, spolverarlo e piazzarlo in bella mostra in salotto. Era un suo regalo, dopotutto, e il ragazzino ci teneva a non guastare i rapporti, chissà mai che per la stizza lo ritrasformasse in un burattino per sempre.

Pinocchio non avrebbe mai voluto che la Fata gli facesse il ritratto. Il dipinto, essendo per l'appunto fatato, incantava chiunque con la sua bellezza. Ma se Pinocchio commetteva una marachella il suo ritratto si tramutava in quello di un burattino che poco a poco si sformava e deturpava. Il legno di cui era fatto marciva, la faccia gli si gonfiava come una zucca e gli spuntavano sul corpo bitorzoli nodosi a confronto dei quali il naso lungo era roba da ridere. Solo quando Pinocchio si pentiva per i suoi misfatti, l'orrida marionetta tornava a essere il bel bambino dal sorriso d'angelo che commuoveva Geppetto.

Il ritratto, magico per natura, era refrattario al fuoco. Pinocchio l'aveva capito il giorno che si era messo in testa di usarlo per accendere il caminetto. Acqua, vernice, corrosivi, gli scivolavano addosso nella più sublime indifferenza. I coltellacci da cucina non gli facevano neanche il solletico. Pinocchio ormai era disperato.

Un giorno Geppetto decise di liberarsi del ciarpame che gli infestava la soffitta e organizzò una vendita di roba usata davanti a casa. Pinocchio ne approfittò subito per infilare di nascosto il quadro fra gli oggetti esposti. Giravano parecchi turisti stranieri per le strade del paese in quei giorni di festa e uno di loro, abbigliato di tutto punto e dall’aria raffinata, si fermò a lungo per ammirare il quadro magico.

Pinocchio si sentì in dovere di dirgli come stavano le cose in realtà, ma siccome era stato sincero il suo ritratto non si deformò. L’uomo sorrise con accondiscendenza a quelle che riteneva bislacche fantasie di bambino e gli diede tanti soldi come Pinocchio non aveva mai visto in vita sua.

– Grazie tante, signore, io però vi ho avvisato. –
– My boy, – rise l’uomo con forte accento inglese – se è davvero come dici ti prometto che ci scriverò sopra un romanzo. Parola di Oscar Wilde. –

Pinocchio alzò le spalle. Doveva raccontare un mucchio di bugie a Geppetto e alla Fata sulla sorte toccata al ritratto. Quel bravo signore avrebbe fatto bene a preparare carta e penna.    

[Un racconto di Giovanna Lombardo, vincitrice del 1° concorso #breviletture]




#BREVILETTURE 2: PINOCCHIO