TURF: LE CITTÀ IMMAGINARIE DELLO IAL


L'istituto di formazione IAL, ha attivato l'affascinante progetto TURF sotto l'ideazione e la direzione artistica di Francescopaolo Isidoro, formatore e autore teatrale, fondatore dell'associazione 99mq responsabile di importanti iniziative culturali nel territorio friulano.

TURF è un'attività didattica che unisce elementi di riciclaggio, gioco di ruolo e nozioni di sicurezza nei social media per descrivere un territorio immaginario che non è appartiene a chi lo possiede ma a chi lo vive.

Officina Meningi partecipa all'attività sviluppando il rapporto tra immaginazione e realtà attraverso nozioni di drammaturgia e tecniche di problem – solving.


Sintesi dell'attività di Officina Meningi

Immaginate di percorrere la solita strada di ogni giorno e soffermatevi un attimo a osservare cosa racconta il mondo attorno a voi: un cartellone pubblicitario d'intimo ci suggerisce la sensualità di un attimo rubato a una vacanza tropicale, la scia di una canzone sciolta nell'aria da un'auto in corsa evoca sirene marine e romantici spazi sconfinati, una foto strappata e gettata all'angolo del marciapiede grida la disperazione tenera e adolescente di un amore appena finito.

Il nostro quotidiano si compone di storie, imparare a leggerle senza lasciarsele scivolare addosso è la chiave per renderle proprie, comprendere la società in cui viviamo e decodificare i segnali distintivi di ogni linguaggio, così da poterli riutilizzare in modo creativo nel lavoro e nella vita.

L'obiettivo dell'attività di storytelling è riutilizzare le simbologie, le strutture narrative e gli elementi narrativi sviluppati durante il percorso didattico per riunirli in un universo diegetico coerente. Attraverso una lezione guidata fondata sulle meccaniche essenziali del gioco di ruolo, viene richiesto agli studenti di realizzare una storia utilizzando una corretta semantica narratologica, servendosi delle risorse prestabilite e delle capacità definite dai loro ruoli.

Seguendo le tipiche fasi di sviluppo di un personaggio, dal Mondo Ordinario, alla Chiamata all’Azione, alle Prove da superare, i presenti avranno una chiara percezione della costruzione di un mondo finzionale archetipico in modo agile e intuitivo; un patrimonio che potranno riutilizzare in ogni mestiere per trasmettere emozioni attraverso il loro operato.


Tutto questo a partire dall'utilizzo dei moderni strumenti social, per un loro utilizzo corretto e sicuro, e di un riferimento ragionato a testi fondamentali sull'argomento come la Morfologia della fiaba di Vladimir Propp, Il viaggio dell'eroe di Cristopher Vogler, Writing for comics di Alan Moore e la teoria semiotica narrativa di Algirdas J. Greimas, giusto per citare solo alcuni dei titoli più importanti da cui vengono tratte indicazioni e suggestioni per destrutturare e ricomporre in itinere il processo di composizione delle storie.

Lo schema di riferimento utilizzato per le classi vedrà la risoluzione avventurosa di un problema improvviso generatosi nel mondo finzionale creato dagli studenti attraverso le seguenti fasi:

° Costituzione di un'assemblea cittadina 
[Crisi del mondo ordinario / Chiamata dell'eroe / Istituzione del Mentore]
° Definizione dei ruoli e dei gruppi d'investigazione
[Rifiuto o accettazione della chiamata / prove]
° Ritrovamento degli indizi attraverso una serie di prove (trasmesse al gruppo WhatsApp)
[Varco della prima soglia / alleati e nemici]
° Ritorno all'assemblea per il confronto tra i gruppi
[Avvicinamento alla prova centrale]
° Votazione e adozione della soluzione
[Prova centrale / Risoluzione / Ricompensa]